La vera storia del Keep Calm

keep calmKeep calm and hug Grandma, per la festa della nonna.
Keep calm and go to sleep, per i sonnambuli.
Keep calm and use the Force, per gli amici di Luke e company.
Keep calm and call Batman (se davvero assomiglia a Christian Bale … lo chiamo subito).
Keep calm e blablabla insomma: facebook, twitter, magliette, borsette. Ovunque, Keep calm.

Basta mettere Keep calm e poi andrà tutto bene, il resto verrà da sé. O almeno questa doveva essere il messaggio che il Governo Inglese voleva trasmettere alla popolazione nel 1939 agli albori della seconda guerra mondiale, per far sì che gli inglesi mantenessero l’ottimismo senza farsi prendere dalla disperazione nel caso di una invasione nemica.

Immagine

Eh sì perché il poster originale rosso con la scritta bianca “KEEP CALM AND CARRY ON” (“Mantieni la calma e vai avanti”) non è nato sui social, ma, come indica la corona reale posta sopra la scritta (della serie “te lo dice proprio il re”, nel caso specifico Giorgio VI) si trattava appunto di un manifesto serio e governativo. Il poster era stato preceduto da altri due manifesti che recitavano “Your Courage, Your Cheerfulness, Your Resolution Will Bring Us Victory (ne furono distribuite 800.000 copie) e “Freedom Is In Peril. Defend It With All Your Might” (400.000 copie): entrambi furono pubblicati e usati in tutto lo stato per scopi motivazionali, poiché il ministero era convinto che la prima settimana di guerra avrebbe demoralizzato la popolazione. Il terzo poster invece venne stampato in più di 2 milioni di copie, di cui però ne furono distribuite pochissime. Eppure, già allora il manifesto ebbe un grande successo. Ma alla fine della guerra del “Keep Calm” si persero le tracce: rimase a prender polvere in qualche scatolone, fino a quando nel paese inglese di Alnwick i proprietari della libreria Barter Books lo ritrovarono, lo incorniciarono e, ignorandone il valore e il “reale” sigificato, lo appesero ad una parete della libreria. Fatalità, chiunque passasse da lì veniva attirato dal poster rosso…

Poco ci volle per farlo diventare un tema pubblicitario per una vasta gamma di prodotti e uno dei messaggi più virali dei social. Adesso esistono anche le app per Apple e Android che permettono di creare il proprio messaggio di calma e personalizzarlo.

paceKeep calm and share it.

 

Annunci