Monsters University: l’università da spavento

Come si diventa Spaventatori? Ce lo racconta il nuovo film Disney Pixar “Monsters University”-

“Spaventare è il metro del valore di un mostro” (rettore Tritamuri)

monGli Spaventatori a Mostropoli sono i professionisti dello spavento che lavorano nella fabbrica per la lavorazione della paura “Monsters&Co.” che, attraverso le urla dei bambini che vedono apparire i mostri nella loro cameretta, rifornisce di energia tutta la città. Per essere bravi Spaventatori, ovviamente bisogna essere spaventosi, ma si deve anche studiare! Per questo Mike Wasowski e Jimmy Sullivan sono passati per l’Università, la famigerata “Monsters University” dove si preparano i migliori Spaventatori.

Monsters University“, nuovo film Disney Pixar uscito nelle sale italiane il 21 agosto e diretto da Dan Scalon, è il prequel di “Monsters&Co.”, geniale film Pixar del 2001 (riproposto nei cinema in versione 3D a marzo 2013) che aveva sorpreso non soltanto per le immagini perfette e l’originalità di un mondo mostruoso creato dal nulla, ma anche per la profondità del messaggio che veicolava. In “Monsters University” si migliorano senza dubbio le immagini e gli effetti speciali, ma si perde un po’ dell’originalità e dell’inventiva che avevano lasciato a bocca aperta gli spettatori 12 anni fa.

Anche la trama è più semplice: il film racconta l’università dei mostri, presentandoci un buffo sistema scolastico che divertirà soprattutto chi all’università ci è già stato e chi ha visto e rivisto film americani per teenager ambientati nei campus. Non mancano infatti ragazze pon pon con occhi mostruosi, i magnifici e temibili rettori, le confraternite che fanno a gara per essere rinomate e conosciute, i secchioni come Mike e i fustacci vanitosi come Sulley. Mike, nonostante sia convinto sin da bambino di poter essere un ottimo Spaventatore e nonostante l’eccellente preparazione teorica, dovrà fare i conti con il proprio aspetto, per niente mostruoso. Ma soprattutto dovrà confrontarsi con Sulley che invece, pur avendo il DNA dello Spaventatore, manca totalmente di disciplina. La coppia Mike-Sulley scoppia e si odia sin dal principio, specialmente quando i due sono costretti a collaborare in occasione delle Spaventiadi che decreteranno il miglior Spaventatore dell’università e faranno capire ad entrambi (in perfetta morale disneyana) in  qual è la loro vera strada. 

Nel complesso, “Monsters University” diverte e fa sorridere per la simpatia dei tanti personaggi vecchi e nuovi e per alcune scene davvero azzeccate (e se volete un consiglio: fate un ripasso con “Monsters&Co.” prima di andare al cinema per cogliere i rimandi) . Promosso quindi ma, per rimanere in tema universitario, la Lode non se la merita

Ps: da non perdere prima del film il cortometraggio “L’ombrello Blu“!

Annunci

2 pensieri su “Monsters University: l’università da spavento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...